I sex toys? Ora si comprano anche nei centri commerciali

I sex toys per lungo tempo sono stati avvolti dal mistero, stavano tra il non detto, il nascosto, il censurato. Molti li usavano, pochissimi lo ammettevano. Ora le cose stanno cambiando.

Entrare in un sexy shop non è più qualcosa di cui vergognarsi e acquistare giocattoli sexy online è sempre più facile, veloce, anonimo e spesso anche economico.

Nonostante la nostra società stia rapidamente cambiando, è innegabile che spesso, ancora oggi, quando si parla di sex toys, si pensa a vetrine oscurate, discrezione e anonimato.

Alcune aziende del settore da tempo stanno però provando altre strade per distribuire i loro prodotti, ad esempio nelle farmacie.

LoveLab, brand italiano con sede a Venezia, ha deciso ad esempio di stare alla larga dagli scaffali dei sexy shop tradizionali, puntando invece su quelli di farmacie, catene della grande di distribuzione e varie altre tipologie di punti vendita, senza tralasciare anche eleganti concept store e profumerie.

Sono in programma anche le aperture di alcuni shop monomarca: a Milano, Zurigo e Roma. La vera novità, sarà però l’arrivo dei “sexfun” (termine coniato da LoveLab) anche all’interno dei centri commerciali.

Si va quindi verso uno sdoganamento completo dei sex toys, che sempre più spesso verranno acquistati con naturalezza, forse in un futuro non lontano, la stessa con cui si fa la spesa al supermercato.